Innovare la didattica della musica con nuove tecnologie: un corso di formazione

in-classe

A gennaio terrò un corso di formazione pensato per i docenti della scuola secondaria di I grado (ma aperto a tutti gli interessati) all’interno del progetto Educare ad educare, curato dall’Opificio Golinelli di Bologna. Durante il corso illustrerò i metodi e le strategie didattiche che, periodicamente, presento anche in questo blog. In particolare mi occuperò delle attività mirate alla produzione musicale, utilizzando alcune piattaforme online. L’obiettivo è di offrire una piccola “cassetta degli attrezzi”per i docenti di educazione musicale, in modo che quanto discusso nel corso sia immediatamente spendibile nella pratica quotidiana dell’insegnamento.

Sul sito dell’Opificio Golinelli trovate il catalogo dell’iniziativa.

Attenzione: la prenotazione è obbligatoria e avviene attraverso questo modulo online.
Le iscrizioni apriranno il 15 novembre 2016 alle ore 10.00

Di seguito la scheda di presentazione del corso.

Quando: tre incontri da tre ore il 13, 20, 27 gen. 2017 dalle 14.45 alle 17.45
Dove: Le Serre dei Giardini Margherita Via Castiglione 136, Bologna
Il corso intende fornire gli strumenti di base per una didattica musicale di blended learning, una situazione di apprendimento “mista”, dove si alternano esperienze in classe e attività online. L’utilizzo di alcuni software web-based permetterà di progettare attività cooperative di produzione musicale, mirando a un’ottimale integrazione tra “sapere” e “saper fare”. A partire da alcuni casi di “buone pratiche”, il corso mira al potenziamento delle attività di composizione e produzione musicale, con il coinvolgimento diretto dei partecipanti.
Gli argomenti dei tre incontri:

  • uso del software noteflight per le attività di interpretazione e composizione;
  • uso del software soundtrap per produzioni di audio digitale;
  • progettazione di attività musicali collaborative attraverso le piattaforme online.

I partecipanti lavoreranno in modalità BYOD (Bring Your Own Device): per questa ragione è richiesto di portare con sé computer portatili o tablet.

Musicalmind [continua…]

A tutti gli alunni delle classi prime: un memorandum su Musicalmind e gli intervalli.

Su Musicalmind potete registrarvi come utenti del sito (è del tutto gratuito e non ci sono rischi di tutela delle informazioni private). In questo modo i vostri punteggi verranno registrati e potrete monitorare i vostri progressi (e poi: chi vuole sfidarsi ad ottenere lo score più alto?)

Inoltre nel momento dell’iscrizione vedrete una lista lunghissima di nomi di docenti: tra questi c’è anche il mio. Se ve la sentite indicate “leo izzo” come docente: in questo modo io potrò controllare i vostri risultati. In questa schermata ecco i primi sette intrepidi alunni e gli ottimi risultati di Marco Vitali. [Bravo, continua così!]. Chi è il prossimo a iscriversi?

NB.1: Se non trovate più il post con le istruzioni per musicalmind cliccate qui.

NB.2: ancora sto aspettando i vostri contributi per personalizzare la tabella melodie/intervalli. Datevi da fare!

Una melodia per ogni intervallo

Nelle classi prime ci stiamo esercitando sul riconoscimento degli intervalli con il metodo del “DO-mobile” [se sei interessato vai all’articolo musicalmind]
E’ possibile procedere anche con un metodo alternativo, basato su un bagaglio di melodie da ricordare: l’inizio di ogni melodia deve essere  associato ad un intervallo.
Per aiutarvi nel riconoscimento degli intervalli su cui ci siamo esercitati a scuola (i primi cinque gradi di una scala maggiore) ecco un elenco di melodie molto conosciute .

DO- RE (intervallo di seconda maggiore ascendente): Fra’ Martino
DO-MI (intervallo di terza maggiore ascendente): Oh when the Saints
DO-FA (intervallo di quarta giusta ascendente): Chariots of fire (parte del pianoforte dalla musica del  film Momenti di gloria)
DO-SOL (intervallo di quinta giusta ascendente): Twinkle twinkle little star

In questo sito trovi un programma per esercitarsi con il metodo del riconoscimento delle melodie: provalo!
(basta cliccare sull’immagine)


Puoi scegliere diverse modalità di esercizio: nel menù a tendina “trainer (scroll)” seleziona : “Intervals: Song buttons“.
Dopo ave premuto il tasto  play il programma ti proporrà un intervallo e tu dovrai riconoscere la melodia da cui è tratto.
Con il tasto “Songs“accedi ad una schermata in cui puoi ascoltare le melodie per memorizzarle e puoi modificare l’elenco delle melodie da associare ad ogni intervallo.

Ecco invece  una tabella comparativa: per ogni intervallo una melodia.
Un consiglio: prima di tutto dedicati agli intervalli della scala maggiore (in grassetto nella tabella). Solo dopo, quando sarai sicuro su tutti i gradi della scala maggiore, inizia a studiare gli altri (in corsivo nella tabella).
NB: in molti degli ascolti proposti la melodia principale arriva dopo una breve introduzione. L’intervallo da memorizzare consiste nelle prime due note della melodia principale!  

Intervalli Ascendenti Discendenti
2a minore
(Do-Re b)
Jaws (colonna sonora da “Lo squalo”) Per Elisa (Beethoven)
2a Maggiore
(Do-Re)
Tanti auguri a te Yesterday (Beatles)
3a minore
(Do-Mi b)
Smoke On The Water (Deep Purple) Hey Jude (Beatles)
3a Maggiore
(Do-MI)
Oh, when the Saints Swing Low Sweet Chariot
4a Giusta
(Do-Fa)
We Wish You a Merry Christmas Adeste Fideles
Tritono
(Do – Fa #)
The Simpsons (sigla del cartone) Blue Seven (Sonny Rollins)
5a Giusta
(Do-Sol)
Twinkle Twinkle Little Star The Flintstones (sigla del cartone)
6a minore
(Do – La b)
In My Life (Beatles) Love story (colonna sonora dal film)
6a Maggiore
(Do-La)
My way (Frank Sinatra) Nobody knows the trouble I’ve seen
7a minore
(Do – Si b)
Somewhere (West side story) Watermelon man
7a Maggiore
(Do-Si)
Don’t Know Why (Nora Jones) I Love You (Cole Porter)
Ottava
(Do-Do)
Somewhere over the Rainbow (dal “Mago di Oz”) Willow Weep for Me

Non conosci o non riesci a memorizzare alcune di queste melodie? Oppure alcune delle mie proposte non ti convincono?
Più l’elenco delle melodie è personalizzato, più il metodo è efficace. Quindi con il contributo di ciascuno di voi possiamo creare una nuova tabella di melodie da associare ad un intervallo. Se avete un’idea per sostituire alcune di queste melodie con delle nuove provate ad inviare la vostra proposta in un commento. Piano piano costruiremo il nostro elenco personalizzato di melodie!

***

Ancora un paio di  cose.

Una buffa canzone di Django Baets che comprende tutti gli intervalli!

Ecco ad esempio una lista alternativa di intervalli, con i link agli ascolti relativi (dal sito: http://www.trainear.com).

Infine i link ad altri siti utili sull’argomento:

http://pianoandsynth.com/songs-to-help-you-learn-note-intervalsAltri siti utili su questo argomento:

http://www.piano-play-it.com/music-intervals.html