Maggiore e minore: da Fra’ Martino a Mahler

I due sistemi scalari principali nella musica classica sono la scala maggiore e la scala minore. Esse sono il frutto di secoli di assestamento, durante i quali il modo di organizzare le altezze in sistemi ordinati (le scale o i modi) ha incontrato diversi mutamenti.
Il modo maggiore e quello minore costituiscono, alle orecchie dell’ascoltatore odierno, uno dei mezzi privilegiati per colorare una melodia con una determinata gamma emozionale.

La successione degli intervalli

Osserva e confronta  le due scale del modo maggiore e del modo minore di Do.


Nella scala di Do minore sono stati abbassati il 3° il 6° e il 7° grado, che ora diventano Mib, Lab e Sib.
Inoltre l’accordo fondamentale della tonalità, costruito a partire dalla tonica Do, contiene il Mib.

Cambiare emozione ad una melodia

Ascolta come cambia l’effetto complessivo di una melodia se viene trasformata dal modo maggiore a quello minore.
Prendiamo ad esempio la melodia popolare “Fra’ Martino”.

Nel primo esempio viene proposta nella tonalità originaria di DO maggiore.

Nel secondo esempio è trasformata nella tonalità parallela minore: tutte le note MI sono state abbassate di mezzo tono (modificate in Mib).


Trasformazioni dal maggiore al minore

A partire da una melodia popolare molto simile a Fra’ Martino, il compositore romantico Gustav Mahler ha creato un intero movimento sinfonico (Sinfonia n.1). Ascolta e cerca di riconoscere la familiare melodia popolare.

Un altro esempio di trasformazione dal maggiore al minore. Questa volta è un gruppo rock, i Perfect Circle, che reinterpretano una celebre melodia di John Lennon, Imagine, trasformando la tonalità in minore.
Ascoltate attentamente la versione originale:

E la sua versione cover, completamente cambiata.

Quale diventa secondo voi il senso complessivo della canzone, nell’interpretazione dei Perfect Circle? Posiamo percepire ancora il senso di fiducia e la speranza verso un futuro migliore?

Se rileggete il testo alla luce dell’interpretazione del Perfect Circle, il senso originario della canzone è quasi ribaltato. La tonalità minore e lo stile interpretativo del cantante dei Perfect Circle sembrano commentare le parole di Lennon in senso decisamente più pessimistico.

Ora prova tu!

Clicca sul link per accedere allo spartito della melodia del brano Bella di Jovanotti.
(se non la conosci, qui puoi ascoltare la versione originale). Anche in questo caso una melodia in tonalità maggiore dai toni spensierati.

bella

Dopo visualizzato lo spartito, salvane una copia (Score –> Save a copy). Ora puoi modificare la parte della melodia, trasformando la scala da Do Maggiore a Do minore. Come cambia la qualità espressiva della melodia?

Costruite la vostra tabella “melodie/intervalli”!

Vi ricordate la Tabella melodie/intervalli? Si tratta di mettere associare un intervallo melodico ad una melodia (ad esempio l’inizio del tema di una canzone), per meglio facilitarne il riconoscimento.  Tempo fa vi avevo proposto  una Tabella melodie/intervalli con melodie scelte da me. Ora è il momento di costruire la vostra tabella, scegliendo melodie che inizino con un determinato intervallo: ecco i primi contributi con i titoli dei brani proposti dagli alunni. Però mancano ancora molti intervalli: trovateli!!!!

Intervalli Ascendenti Discendenti
2a minore 
(Do-Re b)


2a Maggiore
(Do-Re)
The lion sleeps tonight, Astro del ciel,
Certe notti, 
Eppure mi hai cambiato la vita (Ligabue),
Every break you take, Questo piccolo grande amore 
Nel blù dipinto di blù (Volare)
(ritornello)
3a minore 
(Do-Mi b)
 
Pinocchio 
3a Maggiore
(Do-MI)
La canzone del sole (Battisti): Limbo Rock; Rocky (musica del film/intro)

4a Giusta
(Do-Fa)
Con te partiròAve Verum (Mozart)
Tritono 
(Do – Fa #)


5a Giusta 
(Do-Sol)
Somebody That I Used To Know (Gotye, intro tastiera)
6a minore 
(Do – La b)
Go down Moses

6a Maggiore
(Do-La)
Jingle Bells, libiamo ne’ lieti calici (dalla Traviata) 

7a minore 
(Do – Si b)


7a Maggiore
(Do-Si)
Ai se eu te pego
Ottava
(Do-Do)

Non conosci o non riesci a memorizzare alcune di queste melodie? Oppure alcune delle mie proposte non ti convincono?
Più l’elenco delle melodie è personalizzato, più il metodo è efficace. Quindi con il contributo di ciascuno di voi possiamo creare una nuova tabella di melodie da associare ad un intervallo.

Impara Prezi!

Prezi.com è un servizio gratuito per creare presentazioni on-line.
La piattaforma di prezi si basa su un principio fondamentale: l’utente ha a disposizione un’area di disegno molto ampia, sulla quale si possono inserire testi, immagini e filmati e nella quale ci si può muovere utilizzando diversi gradi di ingrandimento. Si utilizza al meglio usando un mouse: la rotellina serve per calibrare il livello di ingrandimento.

In questa presentazione, realizzata appunto con prezi, trovate le istruzioni base per apprendere i rudimenti di questa applicazione.

Ricordate che si può realizzare un prezi cooperando a distanza sulla stessa pagina. Se volete invitare qualcuno a lavorare con voi sullo stesso prezi, dovete andare nella barra in alto e scegliere meeting –> invite to edit. Otterrete un link. Dovete copiarlo e inviarlo via mail al vostro compagno di lavoro. In questo modo sarete in due a lavorare contemporaneamente sullo stesso progetto, anche contemporaneamente.
Se vi interessa, qui c’è un filmato (in inglese) che v mostra i passi da compiere.

Una volta realizzata la presentazione, inviatemi i vostri lavori. E’ semplice: sotto il riquadro di prezi c’è il tasto Share con l’immagine di una busta. Cliccando la busta si apre una finestra per inviare una email. Inserite come indirizzo aulodie@gmail.com e aggiungete un breve commento. In questo modo riceverò il vostro lavoro.

Buon lavoro e…attendo notizie!