Mo better blues

Mo better blues è un film del regista Spike Lee, che racconta le vicende di un immaginario trombettista di New York. Il brano portante della colonna sonora ha lo stesso titolo del film ed è stato scritto dal padre del regista, Bill Lee, e viene eseguito dal gruppo del trombettista jazz Wynton Marsalis. Ecco la melodia, basata su una scala pentatonica.

better

Nel file su noteflight, la melodia è seguita da una variazione con l’aggiunta di alcuni elementi di ornamentazione

Il brano è abbastanza semplice e di effetto: proveremo a suonarlo in un arrangiamento per flauti (la parte della tromba) e tastiere (divise in 3 diverse parti) e chitarre.

Per suonare con una base di accompagnamento, clicca su:

Partitura completa

Parti individuali:

melodia

melodia per chitarre

accompagnamento 1: bicordi

accompagnamento 2: bicordi

Per le tastiere: attenzione ai bicordi, al Do diesis e al Si sotto il Do centrale.

accompagnamento 3 [pianoforte a due mani]

accordi semplificati [chitarra]

bassi

In questa scena vedete la sequenza in cui il protagonista suona Mo better blues in un locale di New York.

La musica che non si sente: introduzione alla colonna sonora cinematografica

6La musica nel cinema coinvolge, emoziona, condiziona lo spettatore.
Solo a patto di non essere ascoltata.

Come coesistono nella colonna sonora i dialoghi i rumori e la musica?
In un film chi emette dei suoni e chi invece li percepisce?
Quando il sonoro fa parte della storia e quando invece è uno strumento espressivo nelle mani del narratore?
Per rispondere a queste domande ho creato una presentazione: un’introduzione al rapporto tra sonoro e immagine nel cinema.

Se non si visualizza la presentazione qui sotto, clicca sul link: La musica che non si sente.

prezi izzo

 

Come condividere uno spartito attraverso noteflight

Se avete composto un brano attraverso il sito noteflight, potete condividere il vostro spartito, inserendo un commento alle pagine di questo blog. Ecco come fare.

Per prima cosa dovete impostare il vostro brano in modo che sia visibile da tutti. Aprite la pagina del vostro brano in noteflight e cercate l’icona “Connect” in alto a destra.

connect

Si aprirà una nuova finestra in cui il programma vi avvisa che il brano non è ancora condiviso: “This score is not currently shared”.

Cliccate sul tasto rosso “Change” per modificare quste impostazioni.

In alcuni browser e dispositivi la grafica potrebbe essere leggermente differente. Il menu di sharing potrebbe apparire con un’icona triangolare, come quella in figura:

2016-01-10 16_28_54-Leo Izzo 2d

Vi comparirà la finestra che vedete anche qui in figura.

2016-01-10 16_38_59-Leo Izzo 2d

Alla domanda: Who can access this score, tra le varie opzioni selezionate la casella Everyone (“ognuno può vedere il tuo spartito”) e salvate.

2016-01-10 16_36_12-Leo Izzo 2d

Se desiderate lavorare in modo collaborativo può essere utile mettere la spunta anche a “Let people copy and export this score”.

Dovete inoltre fornire informazioni sui diritti d’autore del vostro brano: Copyright information. Nella  tendina sottostante scegliete: My score is An original work: ciò significa che il vostro spartito è un brano originale e non la rivisitazione di un brano già esistente.

Per condividere il brano potete cliccare sull’icona di condivisione (un triangolo, in basso a sinistra nella figura) e copiare il link con la combinazione di tasti Ctrl+C .

2016-01-10 16_36_41-Leo Izzo 2d

In alternativa, andate quindi sulla barra degli indirizzi e (doppio click) selezionate l’indirizzo web.

noteflight_everyone_3

Facendo Click con il tasto destro e selezionando il comando ‘copia’ avrete copiato l’indirizzo web corrispondente al vostro spartito.

In questo modo potrete incollare (Incolla o ‘Paste’) il link all’interno di una email o, ancora meglio, di un commento al blog. Andate quindi alla pagina del blog in cui ho dato le consegne per il lavoro di composizione e aggiungete un nuovo commento. Nel vostro commento inserite il vostro nome proprio (niente cognomi, se siete minori!), la classe e con il tasto destro (comando ‘incolla’ o ‘paste’) incollerete il link corrispondente al vostro spartito. Se riusciremo ad usare questo mezzo in modo efficace l’ora di educazione musicale si aprirà ad una didattica della musica condivisa. Coraggio!

Buon lavoro!

Imparare con un flautogame!

Per gli alunni delle classi prime ecco un modo divertente per esercitarsi con il flauto dolce, che in inglese si chiama “recorder“: due veri e propri videogame musicali creati da joytunes: Recorder express e Recorder Master. In entrambi i casi è possibile iniziare con la versione di prova, che offre gratuitamente molti livelli di gioco per divertirsi a sufficienza.

La grafica è simile a quelle di tanti altri giochi, ma la novità risiede nell’interfaccia: per controllare i movimenti dei personaggi infatti dovrete usare il vostro flauto, attraverso un microfono: il controllo del volume e dell’altezza delle note vi permetteranno di spostare gli elementi del gioco. Divertendovi, acquisirete una maggior familiarità con il vostro strumento. Si tratta in realtà di un gioco pensato per i bambini di 7-10 anni, ad esempio come esercizio propedeutico allo strumento e alla lettura delle note per gli alunni delle scuole elementari. Niente a che vedere con il percorso sulla lettura della notazione musicale che stiamo portando avanti!. Ma se in casa vostra c’è qualche fratellino, sorellina o cuginetto, avrete la scusa pronta per giocare assieme!

Alcuni consigli.Il software si basa sul riconoscimento in tempo reale di una frequenza fondamentale a partire dai suoni che circondano il microfono del vostro computer. Quindi è necessario che il gioco si svolga in un ambiente silenzioso e che il volume degli altoparlanti del computer non sia troppo alto. L’uso di questo tipo di sensore in un gioco è abbastanza innovativo: speriamo che presto permetta di creare esercizi musicali pensati anche per i più grandi.

Le spiegazioni per svolgere il gioco sono piuttosto semplici e intuitive, ma sono esclusivamente in inglese, talvolta scritte altre volte orali! Quindi è anche un’ottima occasione per esercitarsi anche nella comprensione della lingua straniera. 😉

joytunes

Il gioco più utile per esercitarsi al flauto è Recorder Express.

joytunes

Registrarsi per salvare i livelli. All’apertura del programma comparirà questa finestra.

joytunes_2

Potete giocare subito [one time pass], ma se volete conservare il vostro punteggio dovrete registrarvi . E’ molto semplice.
E’ necessario inserire username [nome utente], inventare una password (e ricordarsela!!) inserire una email e ripeterla (per sicurezza) una seconda volta. Potete usare la vostra email, quella dei vostri genitori, oppure la email fornita da Google Apps for Education, se nella vostra scuola è attivato questo servizio. Dopo essere entrati con il vostro profilo potete iniziare ad avanzare nei livelli.

Autorizzare l’uso del microfono. Vi comparirà una schermata come questa: dovete autorizzare (“allow” o “consenti”) il sito di attivare il microfono del vostro computer (in questa finestra si fa riferimento anche alla videocamera, ma ovviamente il programma attiverà soltanto il microfono del vostro computer).

Suonare a tempo. Ad ogni carrozza del treno corrisponde una nuova melodia. Si inizia con una nota sola e si prosegue per circa 12 melodie (nella versione gratuita) fino ad usare 4-5 note, con gradi progressivi di difficoltà. Le note scorrono verso sinistra e il giocatore deve suonarle quando attraversano la doppia barra di battuta.

Connettersi ad un insegnante. Se siete orgogliosi dei vostri progressi e volete condividerli con me, potete cliccare sull’opzione [nel menù in alto] ‘connect to a teacher‘ (come in figura). Se vuoi, infatti, puoi far sì che il tuo insegnante (cioè io!) possa controllare i tuoi progressi in questo tipo di esercizi.

joytunes_4

Seleziona questo tasto e, nella maschera da compilare, inserisci il mio cognome e nome (Izzo Leo), compila il modulo con il tuo nome e cognome e la classe di appartenenza e selezionami come “teacher”.

joytunes_5

In questo modo sarò in grado di vedere i tuoi risultati.
In alternativa, più semplicemente, clicca sull’immagine qui sotto.

L’altro gioco si chiama Recorder Master. Recorder Master è più simile ad un classico videogame. E’ divertente ma permette di fare progressi veramente lievi: è quindi adatto per i più piccoli Il  funzionamento è analogo al precedente, ma nel complesso è un po’ meno utile per progredire nella lettura del pentagramma.

joytunes_7

Attenzione! Come spesso accade a questo tipo di piattaforme il sito offre una vasta anteprima gratuita, dopodichè, se l’utente lo desidera, si può scegliere di ampliare il gioco con altri esercizi e brani che però saranno a pagamento. Per l’utilizzo necessario ad un primo studio del flauto potete fermarvi tranquillamente ai brani offerti gratuitamente!

Per il pianoforte e la tastiera. Il sito promuove anche lo studio del pianoforte con un’App veramente ben congegnata che si chiama Piano Maestro. Putroppo però quest’ultima è utilizzabile solo su piattaforme IOS della Apple (Ipad, ipod, iphone). Buon divertimento!

Come iniziare uno spartito in noteflight

noteflight_new

Una volta iscritti a noteflight.com e entrati nel sito con il vostro username e account, potete iniziare a scrivere la vostra musica.

Ecco alcuni consigli per incominciare.

1. Nella vostra pagina iniziale [Home] il tasto NEW SCORE permette di aprire una pagina con un nuovo spartito (in inglese score) vuoto.
2. L’impostazione automatica prevede che all’apertuira di un nuovo lavoro troviate quattro battute vuote in tempo di 4 /4 per pianoforte, con chiave di violino nel rigo superiore  e chiave di basso in quello inferiore.
4. Poiché molti di voi non padroneggiano la lettura in chiave di basso, vi consiglio, per il momento, di sostituire questa chiave con una di violino che traspone di un’ottava inferiore. Doppio click sulla chiave di basso e poi selezionate il simbolo come in figura.

noteflight_chiave violino

5. A questo punto siete pronti ad inserire le note. Basta cliccare sulla pausa al centro di ogni battuta per visualizzare una nota, come in figura.

https://i2.wp.com/assets.noteflight.com/app/d9555ceccd8cf8584fdcaca39fd98ac7b23f3f62/images/help/mouseNoteEntry.png

8. Per assegnare un diverso valore di durata alla nota che avete inserito, tenete premuto il mouse e trascinate il mouse orizzontalmente.
https://i0.wp.com/assets.noteflight.com/app/d9555ceccd8cf8584fdcaca39fd98ac7b23f3f62/images/help/durationDrag.png

Oppure, in alternativa, scegliete la durata dal menù a comparsa

https://i1.wp.com/assets.noteflight.com/app/d9555ceccd8cf8584fdcaca39fd98ac7b23f3f62/images/help/editingPaletteUse.png

Ecco un breve video realizzato in classe che illustra l’utilizzo di noteflight.com.

Cancellare e aggiungere un rigo musicale

Se invece volete selezionare e cancellare un intero rigo dovete cliccare nella barra laterale che trovate a sinistra di ogni pentagramma, come si vede in questa figura.

https://i1.wp.com/assets.noteflight.com/app/d9555ceccd8cf8584fdcaca39fd98ac7b23f3f62/images/help/staffSelection.png

Dopo aver selezionato il rigo inferiore (chiave di basso) potete cancellarlo con il tasto canc della tastiera del computer.

5. Per aggiungere un nuovo rigo potete cliccare sulla piccola icona con il simbolo “più” (+)  che compare se posizionate il puntatore a sinistra di ogni pentagramma, come in figura.

https://i0.wp.com/assets.noteflight.com/app/d9555ceccd8cf8584fdcaca39fd98ac7b23f3f62/images/help/insertPart.png
(in alternativa andate nel menù Staff – “Rigo musicale” in inglese – e selezionate Add part above Staff).

6. A questo punto dovrete scegliere a quale strumento assegnare la nuova parte. Si aprirà una finestra per la scelta dello strumento, come nella figura seguente.
https://i0.wp.com/assets.noteflight.com/app/d9555ceccd8cf8584fdcaca39fd98ac7b23f3f62/images/help/addInstrument.png

Scegliete quindi uno strumento a piacere (ma evitate il basso!), senza modificare gli altri parametri.

Salvare e conservare le partiture

Per salvare il vostro lavoro scegliete Save dal menù File (in alto a destra). Attenzione: lo spartito non verrà salvato fisicamente all’interno dell’Hard Disk del vostro computer, ma sul sito noteflight. Per ritrovare i vostri lavori in un momento successivo dovrete inserire username e password e troverete automaticamente l’elenco delle composizioni che avrete realizzato.

jack black chalkboards

Considerazioni di metodo [per i prof. in ascolto]

Credo che per attuare una buona didattica della musica sia necessario includere nell’ora di educazione musicale dei percorsi di composizione. Comporre attraverso la notazione tradizionale però comporta una serie di ostacoli non facili da risolvere e i software di notazione facilitano alcuni dei difficili compiti richiedesti ad un compositore (ad esempio la capacità di ‘sentire’ con l’orecchio interno la sovrapposizione tra più suoni differenti). Preferisco il software online a quello offline (come Finale notepad o Musescore) perchè è più semplice la distribuzione del materiale. Le consegne (da prof. a studente) e i risultati (da studente a prof.) possono essere inviati e raccolti in forma  di link, attraverso cartelle condivise, gruppi di indirizzi email o, come in questo caso, un blog gestito dal docente.

Türk okumak – lexuar shqiptar

translation

Per gli studenti e le studentesse provenienti dall’estero e che padroneggiano ancora poco l’italiano, ecco alcuni suggerimenti per seguire le lezioni attraverso questo blog. L’applicazione google translate permette di effettuare una traduzione automatica del testo contenuto in una pagina web come questa.
Dovete:
1. selezionare l’indirizzo della pagina da tradurre (o URL) dalla barra degli indirizzi (in alto nel browser);
2. con il tasto destro scegliere ‘copia’
3. andare sul sito: translate.google.com
4. incollare l’indirizzo della pagina da tradurre nella finestra di sinistra, scegliere la lingua di provenienza e quella in cui si desidera la traduzione.

translate

In alternativa, potreste trovare negli articoli il link alla pagina tradotta, come in questi due casi, in albanese, turco e rumeno:

Përkthimi shqiptar

Türkçe çeviri

Traduci in rumeno

Le traduzioni automatiche di google translate sono approssimative e talvolta quasi incomprensibili, con risultati inintenzionalmente ridicoli. Tuttavia la semplicità di utilizzo di questo programma può essere davvero utili per imparare una lingua.  Passando con il puntatore sulle parole tradotte, si evidenzieranno le corrispettive parole nella lingua di origine. Inoltre è possibile ascoltare una lettura del testo nelle due lingue, effettuata attraverso una voce artificiale.

Il nostro laboratorio elettroacustico

Studio di Fonologia della RAI di Milano (attivo dal 1955)

Ecco le composizioni di musica elettronica realizzate nelle classi terze attraverso un lavoro di gruppo. I risultati sono decisamente surreali, come mi aspettavo, e la realizzazione è stata accurata ed efficace (come pure mi aspettavo!) Complimenti a tutti i partecipanti.
Per ora sono on-line solo tre lavori, a presto i due rimanenti.
Ascoltate e…commentate, commentate commentate
Attenzione! Un’opzione diversa e molto utile per commentare i brani è questa:
1. iscrivetevi al sito soundcloud.com (come al solito dovrete scegliere un nickname e inserire un indirizzo email)
2. andate sul mio profilo soundcloud Prof1220 (vi troverete tutti i brani che ho inserito nel blog)
3. se avete già effettuato il login in soundcloud potrete cliccare sulla barra azzurra che si trova sotto ogni file audio e inserire un commento ad un brano, riferendovi esattamente ad un determinato istante di registrazione.
In questo modo invece di commentare il brano nel suo complesso, potrete inserire un’osservazione o fare una domanda su un singolo elemento sonoro. Trovate, a titolo di esempio, qualche mio commento già inserito nei brani seguenti.