Le prime note sulla chitarra

Ecco alcuni consigli per iniziare a conoscere il manico della chitarra senza mai scoraggiarsi!
Per il momento ci limiteremo allo studio delle note (in prima posizione) sulle prime tre corde.
Prima di tutto è necessario memorizzare le note corrispondenti ad ogni corda suonata a vuoto (ossia “libera”)

I suoni prodotti dalle 6 corde libere corrispondono alle seguenti note sul pentagramma. Ad ogni corda corrisponde un numero a partire dal Mi “cantino”, la corda più acuta che, imbracciata la chitarra, si trova in  posizione inferiore rispetto alle altre:

Un modo che aiuta a memorizzare la successione delle corde “a vuoto” è pensare ad una breve frase del tipo “Missis sorella” [Mi si sol re la ].
In secondo luogo occorre capire  qual è la relazione tra i tasti della chitarra (racchiusi dalle barrette metalliche che trovate sul manico) e quelli del pianoforte.Questa immagine,ad esempio, illustra la relazione tra la disposizione delle note sulla tastiera della chitarra e sulla tastiera del pianoforte. L’esempio è relativo alle note che si trovano sulla seconda corda (che suonata “a vuoto” dà la nota  SI).

Infine inizierete a fare pratica con la tastiera della chitarra memorizzando la posizione delle note sulle prime tre corde  (quelle che non sono rivestite in metallo), come da figura:

Ecco un video che illustra come suonare queste prime note.

Se volete vedere il video completo potete andare alla lezione che l’insegnante  Marco Ciancaglini ha pubblicato su youtube, in cui insegna a suonare la scala di DO in prima posizione.
Se siete interessati a trovare altri materiali potete visitare anche il sito http://www.lucasirianni.com

Annunci

Ecco a voi…la chitarra!

Chi volesse cimentarsi nello studio della chitarra dovrà prima di tutto imparare la corretta posizione con cui utilizzare lo strumento. Non vi scoraggiate: all’inizio forse vi sembrerà complicatissimo, ma è solo questione di abitudine ed esercizio!

 

1. Seduta

Lascia qualche centimetro tra la schiena e lo schienale della sedia

swedia

Piedi a terra e gambe leggermente divaricate

sedia2

L’incavo della chitarra si appoggia sulla gamba sinistra.

Immagini da: https://www.wikihow.com/Use-Good-Guitar-Posture

– Il busto deve essere sempre diritto, ma attenzione a non irrigidire i muscoli delle spalle;

2. Gambe

Posizione della musica classica

posizione

Il piede sinistro poggia su un poggia piede (o un oggetto che serva da rialzo, alto circa 15 cm) con il ginocchio piegato e leggermente orientato verso il lato sinistro;
– Poggiate la parte concava della chitarra sulla coscia sinistra, che risulterà un quindi po’ rialzata rispetto alla destra;
– Il manico della chitarra in posizione leggermente obliqua verso l’alto;

Gambe, posizione  alternativa (in mancanza di un poggia piede.)

vincente

– Accavallate una gamba sull’altra
– Poggiate la parte concava della chitarra sulla coscia della gamba superiore, che risulterà un quindi po’ rialzata;
– Il manico della chitarra è in posizione leggermente obliqua verso l’alto;

3. Braccio e mano destra:

– L’avambraccio destro (poco dopo il gomito) è poggiato sulla fascia laterale della chitarra, sulla curva superiore che forma la cassa armonica;
– NB: Ricordatevi di mantenere le spalle rilassate!

– Lasciando ‘cadere’ la mano destra sulle corde, in posizione rilassata si piega leggermente il polso e si appoggia il pollice alla 5a o 6a corda (le corde rivestite in metallo), infine si curvano le dita in modo che le unghie della mano destra sfiorino le corde inferiori.

NB: evitate angoli acuti nelle articolazioni: ad es. non piegate eccessivamente il polso!


4. Braccio e mano sinistra:

La posizione della mano sinistra ricorda il tipico gesto italiano per dire “ma che vuoi?”.

gesti2

 

Esercizio per rinforzare la mano sinistra: stringi una matita con la punta dei polpastrelli, come in figura.

dita chitarraù

In seguito sostituisci la matita con una corda della chitarra:

dita

– Il pollice della mano sinistra si appoggia dietro al manico nella parte più spessa;
(NB: evitate di piegare l’ultima falange del pollice ad angolo retto!)

– Il palmo della mano non tocca la parte bassa del manico;

– Le dita si piegano con una curva dolce formando un arco e le ultime falangi delle dita arrivano a toccare le corde perperdicolarmente.
(NB: tra la curva formata dalle dita e le corde della chitarra sottostanti dovete mantenere qualche centimetro, formando una specie di ‘galleria’ con le dita)

 

 

 

 

dita chitarra

 

– Le corde vanno premute dai polpastrelli delle dita della mano sinistra nella zona appena sotto le unghie (NB: nei primi giorni potreste sentire un lieve dolore ai polpastrelli, a causa della pressione continuativa sulle corde: non preoccupatevi, passa subito!)

   

Per approfondire: ecco il link ad un video su una buona introduzione alla corretta impostazione sulla chitarra; e alle note della scala di Do maggiore in prima posizione

Infine: ecco alcune posizioni SCORRETTE da evitare! (anche se può accadere che suonando una chitarra elettrica dal manico sottile, il pollice della mano sinistra ‘fuoriesca’ dal manico)