Analisi del rapporto musica/immagini in una sequenza cinematografica

nevsky-diagramma

Segui questa griglia di lavoro per analizzare il rapporto musica/immagini in una sequenza cinematografica
Segui questa griglia di lavoro per analizzare il rapporto musica/immagini in una sequenza cinematografica

Informazioni
Dati essenziali: Titolo, anno, regista, compositore della colonna sonora
Argomento: L’argomento della trama in non più di 8/10 righe
Contenuto narrativo della sequenza: Contestualizza la scena all’interno dell’intera storia del film. Che ruolo hanno i personaggi all’interno del film? Quando compare la scena nel corso della storia? Riassumi il contenuto della sequenza.

Segmentazione e analisi
1.Dividi la sequenza in parti (indicando i minuti della traccia video) ed elenca le singole scene che la compongono.

  1. Funzioni narrative della musica in ogni segmento della sequenza.
    Descrivi il ruolo della musica in ogni parte della sequenza (evidenziando, se necessario i cambiamenti della musica all’interno della medesima scena).
  • a. Si tratta di musica dentro o fuori dalla scena (diegetica o extradiegetica)?
  • b. I rumori e le voci contribuiscono a definire il sonoro? Se si, in che modo?
  • c. Individua quali sono le funzioni narrative principali della musica in questa sequenza. Ecco alcuni esempi:
    • – segmentare la scena
    • – identificare un luogo o un’epoca
    • – identificare un personaggio (magari con il ricorso ad un tema ricorrente)
    • – rendere il punto di vista di un personaggio
    • – dilatare o contrarre il tempo del racconto
  • d. Specifica, scena per scena, in che modo la musica risponde alle funzioni che hai individuato, facendo riferimento al contenuto narrativo della sequenza. Indica, se ne trovi, momenti di sincronizzazione tra musica e immagine.
  1. caratteristiche oggettive
    Aspetti come melodia, strumenti usati, ritmo, velocità registro, in ogni parte della scena.

In conclusione, facendo riferimento alla tua analisi, spiega in che modo, in questa sequenza di film, la musica orienta l’interpretazione dello spettatore. Come apparirebbe questa sequenza se non ci fosse la musica?

La musica che non si sente: introduzione alla colonna sonora cinematografica

6La musica nel cinema coinvolge, emoziona, condiziona lo spettatore.
Solo a patto di non essere ascoltata.

Come coesistono nella colonna sonora i dialoghi i rumori e la musica?
In un film chi emette dei suoni e chi invece li percepisce?
Quando il sonoro fa parte della storia e quando invece è uno strumento espressivo nelle mani del narratore?
Per rispondere a queste domande ho creato una presentazione: un’introduzione al rapporto tra sonoro e immagine nel cinema.

Se non si visualizza la presentazione qui sotto, clicca sul link: La musica che non si sente.

prezi izzo

 

Improvvisare musica da film con Leap Motion

In una delle ultime attività svolte in quest’anno scolastico, ho chiesto ai miei alunni di prima media di improvvisare un breve brano pensando di dover realizzare la colonna sonora per un film immaginario.

In questo caso ai due ragazzi avevo chiesto di realizzare una musica per una scena di suspense. Provate per un attimo a chiudere gli occhi e ad ascoltare immaginando di assistere ad un film. Che ve ne pare?

L’effetto è particolarmente suggestivo per due motivi: 1. l’aspetto timbrico è piuttosto realistico (anche se registrato malamente con il microfono dell’Ipad con cui si riprendeva la scena) per la qualità dei campioni Albion Spitfire gestiti attraverso a Kontakt. 2. Le variazioni sottili di dinamica e la mescolanza dei timbri orchestrali sono ottenute in modo molto intuitivo da uno dei ragazzi, con un approccio “corporeo” analogo alla gestualità che lega il direttore d’orchestra agli esecutori.

Nell’esempio che riporto in questo breve filmato, due ragazzi svolgono un duplice ruolo:

  • l’alunno A svolge il ruolo del compositore e al contempo dell’orchestra suonando una tastiera MIDI in modo convenzionale;
  • l’alunno B svolge il ruolo dell’orchestratore e del direttore d’orchestra: muovendo la mano nell’aria, decide a quali famiglie strumentali assegnare le note suonate da A e varia i livelli di intensità, aggiungendo espressività.

Il funzionamento di tutto l’apparato tecnico è spiegato nel post Dirigere un’orchestra [virtuale] in classe.

Si noti che i due studenti, che qui sono concentratissimi e bravissimi, non hanno alcuna esperienza musicale alle spalle. Il risultato, filmato e riascolato, è servito per ragionare sulle strategie di realizzazione messe in atto da ogni studente. Inoltre, il confronto con alcune scene tratte dai maestri del cinema in cui la musica contribuisce all’effetto suspense (Kubrik, Hitchock, Lynch)  può servire a raffinare il lavoro e a far comprendere alcuni aspetti della musica per film.

Di nuovo ringrazio il compositore israeliano Hagai Davidoff per i suoi preziosi consigli nell’uso di Leap Motion in ambito musicale.

La musica nel film – Le analisi degli studenti

Ecco alcune delle analisi realizzate dagli studenti delle classi terze dell’I.C. di Crespellano-Calcara (BO) sul ruolo della musica in alcune sequenze cinematografiche. Gli studenti hanno scelto una sequenza all’interno di un film e hanno descritto il ruolo della musica in relazione alla narrazione cinematografica. Le presentazioni sono state realizzate con lo strumento online Prezi.com.
Complimenti ai ragazzi e alle ragazze!

Cliccando sull’immagine potrete iniziare a vedere le presentazioni. Buona visione e buon ascolto.

HighSchoolMusical
High School Musical
TheRing
TheRing
profondo rosso

Profondo rosso

Twilight

High School Musical

Rocky

Rocky

PiratiCaraibi

I Pirati dei Caraibi

IldiavolovestePrada

Il diavolo veste Prada

Hachiko

Hachiko

La musica nel cinema: i lavori degli studenti

Ecco alcuni dei risultati del nostro laboratorio sulla musica nel cinema.
Complimenti a tutti! Cliccando sulle immagini potrete consultare le presentazioni.
Alcune soluzioni grafiche o alcuni film vi hanno incuriosito? Commentate, commentate, commentate…

Musica con funzione di “sipario”

Indiana Jones. Il tempio maledetto (Virginia III B)

Il signore degli anelli. Il ritorno del re (Matteo, Francesco e Riccardo T. III A

Titanic (Maria Elena III A)

La leggenda del pianista sull'oceano (Eleonora Jessica III A)

Flashdance (Ginevra e Martina F. III B)

La leggenda del pianista sull'oceano (Giorgia Manuela III A)

Il signore degli anelli - Il ritorno del re (Lorenzo S. III B)

Rocky Balboa (AmaniIII B)

I pirati dei Caraibi. (Yishan e Jennifer III B)

La sposa cadavere (Virginia e Bianca, III A)

Il re leone 2 (Francesca III B)

Inception (Raffaello IIIB)

Metti alla prova le tue conoscenze sulla musica nel cinema!

Ecco un test sul percorso che abbiamo effettuato in merito al ruolo della musica nel cinema.
Clicca sul pulsante qui sotto e rispondi alle domande. Al termine della prova saprai il tuo risultato in percentuale (e lo saprò anch’io! eh eh! 😉 ): 100% significa 10 risposte corrette; 10 % una sola risposta corretta su 10.

Se vuoi prepararti alla prova torna a consultare la mia presentazione: La musica che non si sente. Introduzione alla colonna sonora cinematografica.

Buon test!

Prova il test!

L’importanza della musica nel film: “Lo squalo”

tema lo squalo

Un poster distribuito da etsy.com

Questo utilissimo filmato permette di comprendere bene l’importanza della musica nel cinema.

squalo

Il frammento è tratto da “Lo squalo“, celebre film di Steven Spielberg, con le musiche di John Williams.
In questo filmato vediamo la scena in cui tre personaggi dopo varie peripezie e pericoli,  sono convinti di aver trovato finalmente un sistema per catturare il pericoloso pescecane.
La sequenza è divisa in tre parti:
1. la preparazione e l’attesa dello squalo
2. il lancio della fiocina e l’esaltazione dei partecipanti per il  successo dell’impresa
3. la delusione
Nel filmato, la scena è proposta due volte:
1. solo immagini e rumori senza la parte musicale (“mascheramento”)
2. la stessa sequenza completa della musica originale.
I dialoghi sono in inglese, ma la scena si riesce a seguire ugualmente.

NB: solo l’apporto musicale ci fa capire realmente le sensazioni dei personaggi.
Guardando la sequenza priva di musica, ad esempio, non si coglie la delusione dei personaggi quando lo squalo si allontana.

Nella musica inoltre Williams ha inserito un “sberleffo musicale”: mentre lo squalo se ne va, prendendosi gioco dei personaggi, si sente risuonare nel registro grave il tema eroico che poco prima aveva proposto tutta l’orchestra.