Come suonare Serenade to a cockoo?

Ricordi il brano Serenade to a Cockoo di Roland Kirk? (se non ricordi vai ai post precedenti!)
Ecco i materiali per un’esecuzione del brano con quest’organico:  flauti (traverso e dolce), tastiere, violoncelli, chitarre e percussioni.

Nel box laterale tre tipi di files che puoi scaricare nel tuo computer per esercitarti:

  • un file midi: con i suoni del tuo computer sentirai l’arrangiamento che ho preparato per la classe
  • due files audio: come il precedente, ma eseguito dal mio computer in versione lenta e veloce
  • dei files di immagini (jpg): sono le versioni digitali delle parti che useremo:
    – flauto traverso
    – flauto dolce e tastiera
    – chitarra
    – violoncello.
Ecco la prima pagina della partitura completa:

Ecco invece la base audio su cui esercitarsi:

La struttura del brano è  la seguente:

Introduzione (violoncello e chitarra; altri strumenti: interventi rumoristici)
A (tema: flauto traverso)
B (tema: fl. dolce e tastiera; seconda voce: fl. traverso)
A (tema: flauto traverso)
B (tema: fl. dolce e tastiera; seconda voce: fl. traverso)
Improvvisazione (16 battute: a turno vari strumenti improvvisano brevi interventi melodici)
A (tema: flauto traverso)
B (tema: fl. dolce e tastiera; seconda voce: fl. traverso)
Coda (tema: fl. dolce e tastiera; seconda voce: fl. traverso)

Attenzione!
Nella parte centrale è prevista un’ improvvisazione. Per prepararti studia bene le note della scala blues di Mi (vedi l’esempio seguente), in senso ascendente e discendente. Eventualmente estendi la scala anche in altre ottave, a piacimento. Usa il file audio come base per esercitarti suonandoci sopra delle brevi melodie inventate da te.
Un consiglio: inizialmente scegli due o tre note della scala e prova ad improvvisare usando solo quelle (eventualmente ripetendo spesso la medesima altezza),concentrati però sul ritmo, che dev’essere vario e deciso. Nell’improvvisazione l’intenzione ritmica è la cosa più importante!

Attenzione al si bemolle (o la diesis): serve come nota di passaggio. Una melodia suona “meglio” se da questa nota si scende a La o si sale a Si.

Infine, se si senti più sicuro, opzionalmente a questa scala puoi anche aggiungere la nota FA diesis.