I mie studenti, "Tutor musicali"

In questi tempi di didattica a distanza ho chiesto ai miei studenti di diventare essi stessi “tutor” dei compagni più piccoli, in un processo di educazione tra pari.

La consegna prevede tre fasi:

  1. Scegliere un brano rispondendo al questionario che trovate qui sotto e che verrà distribuito ai ragazzi tramite Google Classroom
  2. Registrare l’esecuzione video bel brano e inviarla tramite Classroom o eseguirla in videolezione tramite Google Meet
  3. Preparare un video-tutorial per spiegare ai compagni come eseguire il brano, allegando il materiale scritto necessario per lo studio e spiegando come superare i punti di difficoltà del brano.

Se qualcuno di voi è a corto di idee per la scelta del brano, potete sbirciare tra i brani scelti dagli studenti di prima dell’anno 2018-19.

Ecco i risultati:

Innovare la didattica della musica con nuove tecnologie: un corso di formazione

in-classe

A gennaio terrò un corso di formazione pensato per i docenti della scuola secondaria di I grado (ma aperto a tutti gli interessati) all’interno del progetto Educare ad educare, curato dall’Opificio Golinelli di Bologna. Durante il corso illustrerò i metodi e le strategie didattiche che, periodicamente, presento anche in questo blog. In particolare mi occuperò delle attività mirate alla produzione musicale, utilizzando alcune piattaforme online. L’obiettivo è di offrire una piccola “cassetta degli attrezzi”per i docenti di educazione musicale, in modo che quanto discusso nel corso sia immediatamente spendibile nella pratica quotidiana dell’insegnamento.

Sul sito dell’Opificio Golinelli trovate il catalogo dell’iniziativa.

Attenzione: la prenotazione è obbligatoria e avviene attraverso questo modulo online.
Le iscrizioni apriranno il 15 novembre 2016 alle ore 10.00

Di seguito la scheda di presentazione del corso.

Quando: tre incontri da tre ore il 13, 20, 27 gen. 2017 dalle 14.45 alle 17.45
Dove: Le Serre dei Giardini Margherita Via Castiglione 136, Bologna
Il corso intende fornire gli strumenti di base per una didattica musicale di blended learning, una situazione di apprendimento “mista”, dove si alternano esperienze in classe e attività online. L’utilizzo di alcuni software web-based permetterà di progettare attività cooperative di produzione musicale, mirando a un’ottimale integrazione tra “sapere” e “saper fare”. A partire da alcuni casi di “buone pratiche”, il corso mira al potenziamento delle attività di composizione e produzione musicale, con il coinvolgimento diretto dei partecipanti.
Gli argomenti dei tre incontri:

  • uso del software noteflight per le attività di interpretazione e composizione;
  • uso del software soundtrap per produzioni di audio digitale;
  • progettazione di attività musicali collaborative attraverso le piattaforme online.

I partecipanti lavoreranno in modalità BYOD (Bring Your Own Device): per questa ragione è richiesto di portare con sé computer portatili o tablet.