Animali fantastici e come riciclarli. Un bestiario immaginario di suoni e colori.

Al termine di quest’anno scolastico abbiamo portato a termine un progetto espressivo che ha visto collaborare una classe della scuola primaria e una della secondaria.

Gli studenti hanno affrontato il tema principale, il riciclo dei beni di consumo, con creatività e ironia, dando vita ad un bestiario immaginario, un meraviglioso libro sonoro.

Prima fase: disegnare, costruire, scrivere, suonare

Nella prima fase del progetto i bambini e le bambine della primaria (3B Ponte Ronca – Zola Predosa) hanno scritto, costruito, disegnato e suonato. Al termine di questa fase ogni studente ha ottenuto tre risultati: 

  • un elaborato grafico che trasforma un oggetto di consumo in un animale immaginario, accompagnato da una piccola poesia (sotto la guida della maestra Rossana Martucci)
  • uno strumento musicale autocostruito con materiale di riciclo (sotto la guida della professoressa Daniela Preziuso)
  • la registrazione del suono dello strumento e della poesia recitata

Seconda fase: impaginare, comporre

Nella seconda fase del progetto i miei studenti della secondaria (2E, F. Francia) hanno raccolto e assemblato i materiali grafici e sonori prodotti dalla primaria e hanno realizzato un montaggio sonoro in cui il suono degli strumenti autocostruiti e la voce dei bambini sono accompagnati da brani musicali originali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...