L’ultimo viaggio. Musica per uno spettacolo teatrale.

Fotogramma dal film:
Korczak (1990) di Andrzej Wajda (115′)

In occasione del giorno della memoria, la compagnia teatrale della scuola (IC Zola Predosa) ha rappresentato lo spettacolo teatrale L’ultimo viaggio, ispirato ai libri di Janus Korczack. L’attività teatrale è stata coordinata e diretta dal regista Filippo Plancher dell’associazione Cantharide e il collega Michele Chiappini ha dato un prezioso contributo alla parte musicale. Le mie classi terze hanno realizzato le musiche di scena dello spettacolo, che potete ascoltare in questa playlist.

Il lavoro ha coinvolto tutti gli studenti delle classi IIIE e IIIF, con esiti anche superiori alle mie aspettative. Bravi ragazzi!

Riassumo brevemente le fasi dell’attività, per chi fosse interessato agli aspetti didattici.

  • Di fronte ad una bozza del copione, insieme al regista abbiamo identificato quali parti dello spettacolo avrebbero richiesto un intervento musicale. Sono state individuate quattro tipologie di brani, a seconda delle esigenze drammaturgiche: musica da sogno; marcia funebre; marca trionfale; musica percussiva.
  • Ho distribuito gli incarichi all’interno delle classi, chiedendo ad ogni coppia di studenti di realizzare una proposta per due tipologie di brani.
  • Il lavoro è proseguito in due tempi: composizione in notazione (con noteflight) e realizzazione del progetto audio (con soundtrap)
  • Ho fornito alcune indicazioni di base per procedere alla composizione dei brani in notazione (noteflight). Riassumo qui i miei suggerimenti.
    • musica da sogno: riferimenti al minimalismo, prevedendo di inserire materiali sonori concreti (ad es. il brano Giochi d’infanzia)
    • marcia funebre: costruzione di una struttura armonica affine al corale; tonalità minore; melodia dalle campate lunghe; presenza di minime dissonanze nella componente armonica; crescendo progressivo e riempimento del registro con l’aggiunta
      graduale di strumenti; percussioni (ad es. il brano L’ultimo viaggio).
    • marcia identitaria: costruzione di un modulo ritmico di accompagnamento; struttura accordale diatonica; scrittura di una parte di basso; melodia basata su un modulo ritmico ripetitivo; percussioni da parata; crescendo progressivo e accumulazione delle parti strumentali(Ad es. il brano Marcia e bandiera).
    • musica ritmica: stratificazione piramidale di moduli ritmici con un effetto di accumulazione; struttura ABA con dissolvenza in ingresso ed uscita (ad es. il brano LittleDAvvo e LittleSofi).
  • Una volta che il materiale compositivo su pentagramma era soddisfacente, gli studenti hanno esportato il tutto su soundtrap, lavorando alla resa timbrica degli strumenti, all’aggiunta di parti percussive attraverso loop, all’inserto di suoni concreti e al missaggio finale.
  • Gli studenti hanno condiviso i loro progetti audio con me, in modo che potessi intervenire con modifiche minime per migliorare alcuni aspetti.
  • Insieme alle classi abbiamo ascoltato tutte le composizioni e infine abbiamo selezionato una rosa di proposte da fornire al regista.

Film con e senza musica

Alcuni esempi di scene a confronto, con e senza musica:

Jurassic Park (Steven Spielberg, 1993)

Primo incontro con i dinosauri

Senza musica

Con la musica di John Williams

Funzioni della musica in questa scena:

  • Demarcazione / segmentazione della scena.
  • Commento: indirizza lo spettatore verso una particolare interpretazione delle emozioni dei personaggi:
    • stupore e meraviglia degli scienziati alla vista dei dinosauri: melodia lenta, suonata dall’orchestra
    • aumento dell’intensità, mano a mano che la telecamera si allontana verso il  “campo lungo”
  • Sincronizzazione: l’accordo finale di tonica cade nel momento in cui il brontosauro si posa sulle zampe anteriori.

Rocky

Scena dell’allenamento

Senza musica

Con la musica

Funzioni della musica in questa scena:

  • Collegamento e unificazione tra scene ambientate in momenti e luoghi diversi
  • Commento:
    • determinazione e forza di volontà: melodia con incipit ascendente, ritmo sostenuto, crescendo progressivo con aggiunta di strumenti e coro.
    •  successo e celebrazione: uso degli ottoni (tipici delle fanfare celebrative militari)

Star Wars, il risveglio della forza

(musica John Williams)

Scena finale

senza musica

Con la musica

I Predatori dell’arca perduta – The map room

Star Wars – Opening Scene

Star Wars – The cantina

Star Wars V- Carbon Freeze

Star Wars VI – Throne room

E.T. Finale

Psycho

Con e senza musica

Spiderman

Con e senza musica

Titanic – Kiss

Toy Story 2 – Fixing woody

Interstellar – Docking Scene

Matrix

Titanic

Scena dell’affondamento

The Amazing Spider Man

Final Swing Scene

Supernatural 2×21

Sam’s Death

Independence Day

Double Scene

Stranger things

Max

C’era una volta in America

Duello finale

Infine il Canale youtube Audio rescore Challenge presenta numerose scene a cui è stata tolta la musica

Scene prive di musica: una scelta stilistica

Queste scene sono state concepite senza musica: il regista in questo modo ha cercato un maggior realismo. Sono però molto adatte per esercitarsi nella composizione di colonne sonore:

Filmati liberi da copyright

Vi sono alcuni canali e archivi che raccolgono video liberi da copyright, utili per esercitarsi nella composizione della colonna sonora

Infine il Canale youtube Audio rescore Challenge presenta numerose scene a cui è stata tolta la musica, utilizzabili senza problemi di copyright, in quanto registrate sotto licenza Creative Commons.