Timeline: Storia della musica elettronica

Ho realizzato una timeline (diciamo pure “una cronologia”) sulla storia della musica elettronica, argomento che stiamo affrontando in classe.
In questa cronologia troverete insieme date e informazioni che fanno riferimento a tre diverse aree:

1. Le innovazioni degli strumenti tecnologici
2. La diffusione dei supporti nella società
3. La produzione nell’ambito della musica d’arte e nella musica leggera (o popular) .

Cliccando sull’immagine si aprirà una  finestra sul sito whenintime.com

Per esplorare la timeline avete tre possibilità:
1. muovere il cursore  in basso lungo la linea del tempo
2. aumentare o o diminuire l’ingrandimento attraverso il comando zoom, in alto a destra
3. spostarsi con il mouse  sopra le aree scritte: in questo modo si aprirà una casella di testo con alcune informazioni su ogni notizia citata.

Secondo voi ho dimenticato qualcosa?
In base alle vostre conoscenze musicali, c’è qualche brano, gruppo, disco o tecnologia che andrebbe aggiunta a questa timeline? Qualcuno si azzarda ad esempio a segnalare un link da youtube con un ascolto di musica elettronica?
Lasciate i vostri suggerimenti in un commento all’articolo, io cercherò di integrarli nello schema.

Ecco gli eventi inseriti, per il momento, nella cronologia.

1877    Fonografo di Edison
1887    Grammofono di Berliner
1894    Invenzione della radio
1901    his master voice
1914    Intonarumori
1917    Primo disco di jazz
1919    Theremin
1928    Onde Martenot
1928    Microfono a condensatore
1933    Organo Hammond
1935    Registratore a nastro magnetico
1937    “La Guerra dei Mondi”
1939    Prima composizione con materiale elettroacustico
1947    Transistor
1948    Primo magnetofono a nastro Ampex
1949    Musica concreta
1952    Sudio di Colonia
1953    Stockhausen: Studie I e Studie II
1955    Studio di Fonologia della RAI di Milano
1957    Registrazione multitraccia
1958    Poème Electronique di Edgard Varèse
1961    Sintetizzatore Moog
1963    Registratore a cassette
1967    Moog e rock
1968    Beatles: Revolution 9
1976    Primo campionatore commerciale
1977    IRCAM a Parigi
1980    Walkman
1981    Turntablism
1982    CD e Audio digitale
1983    MIDI
1991    mp3
2007    Cloud computing

Un’antologia musicale collaborativa [2015]

note fiore

Per i lunghi pomeriggi d’estate che stanno per arrivare ho preparato un’ampia antologia di brani. Scegline uno e, dopo averlo ascoltato, inizia a suonarlo seguendo lo spartito interattivo che troverai su noteflight.com.
Alcuni brani sono stati arrangiati da me, mentre altri sono il risultato di un lungo lavoro svolto dagli studenti delle classi seconde, che hanno individuato e arrangiato i loro brani preferiti per eseguirli al flauto dolce, tastiera e chitarra. Se tu stesso hai creato o trovato l’arrangiamento di un brano che ti interessa, condividilo con gli altri! Aggiungi un commento a questo articolo e incolla il link del brano che hai trovato, potrebbe essere una risorsa utile agli altri studenti!
Buon lavoro.

I miei arrangiamenti
Ecco una selezione dei brani che ho arrangiato per le mie classi:

Oh when the saints
Mo better blues di Bill Lee
Don’t worry be happy di Bobby Mc Ferrin
Boogie stop shuffle di Charles Mingus
Stand by me di Ben E. King
My Heart Will Go On
(Titanic) James Horner.
Profondo rosso di Giorgio Gaslini e i Goblin.
Il buono il brutto il cattivo, di Ennio Morricone.
I pirati dei Caraibi
Sweet Home Chicago di Robert Johnson
Schiarazula marazula brano tradizionale del 1500

Gli arrangiamenti degli studenti
Brani scelti e arrangiati dagli studenti di seconda media per organici di vario tipo che comprendono flauti, tastiere e chitarre
Bailando di Enrique Iglesias
Boyfriend diJustin Bieber;
Wrecking ball di Miley Cyrus;
Let it go dal film Frozen il regno di ghiaccio;
Problem di Ariana Grande;
Skyfall di Adele;
Wake me up when september end dei Green day;
Best day of my life degli American Authors;
We will rock you dei Queen;
Dark horse diKaty Perry;
Thinking out loud di Ed Sheeran;
Scream & shout di Britney Spears;
Waka waka di Shakira;
Dangerous di David Guetta
Chandelier di SIA
Whistle di FloRida
Part of me di Katy Perry
Twisted Nerve di Berman Hermann
Burn it Down dei Linkin park.
Yellow Submarine dei Beatles
Dark Fantasy di Kanye West, RZA arr. Yonah S.
Happy ending di Mika

Se vuoi imparare un brano al flauto ma non sai dove mettere le mani, cerca un brano nell’antologia di Learn to Play Recorder Songs, un’antologia di brani didattici raccolti dal sito  www.odogy.com. Troverai, a fianco al pentagramma, la diteggiatura di ogni nota attraverso un’animazione sincronizzata con lo scorrere del brano.

Infine: hai delle idee per brani da suonare in classe? O, ancora meglio, vuoi segnalare un brano che sai suonare? Inserisci un commento al termine di quest’articolo e incolla il link a una pagina di noteflight. Il blog è uno spazio di condivisione sempre aperto!

Fifty hands blues. Due brani composti in classe.

hands

In due classi terze abbiamo portato avanti un laboratorio di composizione incentrato sulla tradizione afroamericana del bleus. Dopo alcuni ascolti e essenziali indicazioni di metodo ogni studente ha realizzato il proprio blues di 12 misure attraverso la piattaforma noteflight.
Una fase di ascolto collettivo è servita a riconoscere le strategie e le soluzioni messe in atto dai diversi studenti, nonché gli errori e i punti di forza di ogni brano.
Dopo aver ascoltato tutti i brani composti, ne abbiamo scelto uno che fosse gradito alla classe e la cui melodia fosse adatta ad essere cantata (intervalli piccoli, poche dissonanze).
A questa melodia abbiamo aggiunto un testo in inglese. In entrambi i casi (3E e 3D) si è scelto di scrivere un breve testo sul tema della scuola e del creare musica. A questo scopo è stato necesario dividere il ritmo della melodia in piccoli segmenti per poter organizzare la successione delle parole. In ogni segmento abbiamo contato il numero di note e quindi abbiamo formulato delle frasi con un numero di sillabe corrispondente. Il testo è stato formulato collettivamente e inserito in tempo reale all’interno della partitura di noteflight, in modo da testarne immediatamente l’effetto attraverso il canto collettivo.

Ora cari studenti dovete completare il lavoro, aggiungendo un piccolo arrangiamento strumentale. Accedete al brano della vostra classe cliccando sui seguenti link:

Blues della 3E: The music I like

Blues della 3D: Everyday blues

Copiate il brano (Save a copy) e nel secondo rigo musicale (Risp. strum.) aggiungete una risposta strumentale dopo la melodia a (va ripetuta due volte!) e dopo la melodia b, seguendo le indicazioni che trovate nel testo.
Attenzione: la risposta deve essere ritmicamente accattivante ma deve risultare anche abbastanza semplice in modo da poter essere eseguita con i vostri strumenti (flauto dolce e tastiera). Vi consiglio quindi di provare a suonarla prima di consegnare il lavoro.
Al termine del lavoro inviate il risultato inserendo il link del vostro brano in un commento a questo articolo. Quando avremo finito potremo finalmente seguire il brano e registrarlo definitivamente.

Comunque vada, sarà un successo!

JoyTunes Giocare con il flauto

 

 

 

 

Per gli alunni delle classi prime ecco un modo divertente per esercitarsi con il flauto dolce, che in inglese si chiama “recorder”: Recorder Express 

La grafica è simile a quelle di tanti altri giochi, ma la novità risiede nell’interfaccia: per controllare i movimenti dei personaggi infatti dovrete usare il vostro flauto, attraverso un microfono: il controllo del volume e dell’altezza delle note vi permetteranno di spostare gli elementi del gioco. Divertendovi, acquisirete una maggior familiarità con il vostro strumento. Si tratta in realtà di un gioco pensato per i più piccoli, ad esempio come esercizio propedeutico allo strumento e alla lettura delle note per gli alunni delle scuole elementari. Niente a che vedere con il percorso sulla lettura della notazione musicale che stiamo portando avanti!. Ma se in casa vostra c’è qualche fratellino, sorellina o cuginetto, avrete la scusa pronta per giocare assieme!
Alcuni consigli.

Il software si basa sul riconoscimento in tempo reale di una frequenza fondamentale a partire dai suoni che circondano il microfono del vostro computer. Quindi è necessario che il gioco si svolga in un ambiente silenzioso e che il volume degli altoparlanti del computer non sia troppo alto (in alternativa potete usare le cuffie). L’uso di questo tipo di sensore in un gioco è abbastanza innovativo: speriamo che presto permetta di creare esercizi musicali pensati anche per i più grandi.
Le spiegazioni per svolgere il gioco sono piuttosto semplici e intuitive, ma sono esclusivamente in inglese, talvolta scritte altre volte orali! Quindi è anche un’ottima occasione per esercitarsi anche nella comprensione della lingua straniera. 😉

Come fare. 

1.Una volta entrati nel sito scegliete l’opzione “recorder” (flauto dolce) e poi il tasto “Play now“. Si può giocare anche senza registrarsi (con l’opzione One time pass), ma se volete avanzare di  livello ad ogni nuova connessione, dovrete effettuare la registrazione, con username, indirizzo un indirizzo email (se hai meno di 13 anni chiedi a un genitore di effettuare l’iscrizione per te) e password.
2. Vi comparirà una schermata come questa:

dovete permettereal sito (“connect” oppure “allow“) di attivare il microfono del vostro computer.

In Recorder Express potrai esercitarti suonare vere e proprie melodie.

joytunes

Connettersi ad un insegnante.
Nella barra in alto trovi l’indicazione “connect to a teacher”: se vuoi, infatti, puoi far sì che il tuo insegnante (cioè io!) possa controllare i tuoi progressi in questo tipo di esercizi. Seleziona questo tasto e, nella maschera da compilare, inserisci il mio nome e selezionami come “teacher”, oppure un modo più semplice:

Per permettermi di conoscere i tuoi risultati con Recorder Express, accedi al programma cliccando sull’immagine qui sotto.

NB: come spesso accade a questo tipo di piattaforme il sito offre una vasta anteprima gratuita, dopodichè, se l’utente lo desidera, si può scegliere di ampliare il ventaglio di esercizi e brani che però saranno a pagamento. Per l’utilizzo necessario ad un primo studio del flauto potete fermarvi tranquillamente ai brani offerti gratuitamente!

Nel sito inoltre sono presenti anche esercizi e giochi musicali per lo studio del pianoforte, ma sono utilizzabili solo sull’ipad.