Panico! Esami in arrivo!

Programmazione sintetica per le classi terze
in vista dell’esame di licenza per la terza media

Attività pratico-esecutiva
Brani per canto e strumento: Go down Moses (Gospel); L. Cohen, Hallelujah; J.Jacobs e W.Casey, Summer nights (da Grease)

Produzione musicale
Realizzazione di una melodia di otto battute a partire da una traccia armonica. [lavoro individuale]
Realizzazione di una composizione elettroacustica attraverso un lavoro di gruppo: software utilizzato: sintetizzatori modulari on-line (Audiotool, Patchwork), sintetizzatori granulari (Coagula light), software di notazione musicale (Noteflight), materiali concreti (registrazioni sul campo), materiale sonoro preesistente, editor audio multitraccia on-line (Myna).  [lavoro di gruppo]

Storia della musica
La musica del periodo romantico: Caratteri generali.
Confronto classicismo/romanticismo.
Lo sviluppo costruttivo del pianoforte
Il pianismo romantico: R. Schumann: Eusebio e Florestano dal ciclo Carnaval;
Elementi strutturali in F. Chopin, Preludio n. 15 (La goccia)
Rapporto testo musica nel lied tedesco: F. Schubert: Il re degli Elfi

La musica afro-americana
Blues, Worksong, Gospel
Lo stile New Orleans, Louis Armstrong
Le grandi orchestre: Duke Ellington, Symphony in black
Jazz e segregazione razziale: Billie Holiday, Strange fruit
La “rivoluzione” del bebop: Charlie Parker, Koko
Jazz e movimenti di rivendicazione dei diritti: Charles Mingus: Wednesday night prayer meeting.

Le funzioni della musica nel cinema
Cenni storici sul sonoro nel cinema: il film muto, il primo film sonoro (The Jazz singer), la codificazione della colonna sonora hollywoodiana (King Kong).
Il sistema di ascolto del film (musica/rumore; musica IN/musica OFF; punto di ascolto soggettivo/oggettivo)
Analisi della colonna sonora in una sequenza cinematografica (lavoro di gruppo)

Storia della musica elettronica
Storia dei supporti di registrazione (fonografo, disco, nastro, digitale, mp3, cloud computing).
Tecnologia e avanguardie musicali: Edgard Varése: Poéme electronique
Concetti chiave: differenza tra i supporti, potenzialità della registrazione su nastro, sintesi sonora, digitalizzazione, campionamento.


C.M.S.: un rap di Dj Cama

Davide C. (III A), in arte Dj Cama, ha realizzato in completa autonomia un brano rap decisamente riuscito (nell’immagine una schermata del montaggio complessivo): con grande piacere ospito il suo lavoro sul blog .

Per portare a termine il progetto Davide ha utilizzato l’applicazione on-line Myna, un audio editor multitraccia offerto dal sito Aviary.com. Per creare la parte musicale del suo brano ha attinto all’ampia libreria di campioni già pronti, offerti dal sito Aviary (la Quantum Track Library della APM Music).  Scegliendo i campioni, distribuendoli nelle tracce, manipolando e sovrapponendo i suoni è arrivato alla versione definitiva per la parte strumentale di questo brano. La voce è stata registrata con mezzi rudimentali: un microfonino da PC, con un risultato dall’impronta decisamente Lo-Fi. Complimenti Davide, ottimo lavoro!

L’hip-hop, come fenomeno musicale e sociale e come forma di poesia spontanea, ha ormai una trentina d’anni, eppure  il fascino che questo genere suscita nei ragazzi e nelle ragazze di tutto il mondo che si affacciano all’adolescenza rimane immutato. Le ragioni di questo successo sono numerose, stratificate e complesse, di carattere sociale, strettamente stilistico e in gran parte dipendenti dalle strategie dell’industria dell’intrattenimento. Tuttavia le origini sociali del rap – che si diffonde nei quartieri più poveri del South Bronx di New York nei primi anni Ottanta – rappresentano tutt’oggi un potente elemento simbolico, un modello di riferimento per molti giovani “arrabbiati”. Nei primi anni Ottanta, per le frange emarginate delle metropoli statunitensi, il rap è stato un modo per “parlar chiaro”, per esprimere un punto di vista sullo stato delle cose, per dare un senso di appartenenza a gruppi di persone che non si sentivano rappresentate dalle istituzioni, per identificarsi in uno stile che fosse “differente” dalle pratiche musicali dominanti. Infine, per molti dei protagonisti della scena rap nei suoi albori, la musica ha rappresentato una valvola di sfogo per le frustrazioni incontrate durante la giovinezza e un’occasione di riscatto sociale: una piazza (o, se volete, un’agorà) in cui dire il proprio punto di vista. Per scoprire infine che vi sono molte persone che possono  condividerlo.  Ben venga quindi anche il rap se si tratta di una via per elaborare un pensiero ed esprimerlo in modo diretto, efficace, sincero.

Musica aliena con Coagula light

Ahimè, ecco un compito per le classi prime. Dovete realizzare un elaborato sonoro con il programma Coagula light. Se hai bisogno, puoi riguardare la mia guida a Coagula Light.  Potete scegliere una delle tre tracce seguenti.

Ecco le tre tracce. Sceglietene una a piacere e seguite le istruzioni per creare il vostro suono con Coagula light.

Traccia 1: l’ultima hit aliena
Tre componenti sovrapposte:
1. Nel registro (ambito) acuto: brevi interventi rumoristici con effetto di eco
2. Nel registro medio: un suono di altezza determinata (cioè intonato) ha un andamento melodico
3. Nel registro grave: accordi (usa echord tool) brevi e ripetitivi

Traccia 2: l’invasione degli ultracorpi.
Parte iniziale: una moltitudine di suoni di altezza determinata e tono oscillante salgono progressivamente dal registro grave verso l’alto. All’inizio in piano (‘intensità è bassa) poi con un crescendo graduale che diventa fortissimo (dovrai utilizzare un filtro dall’Image browser tool).
Parte finale: improvviso e breve momento di silenzio, poi un rumore fragoroso che irrompe e si dissolve.

Traccia 3: suspense, presenza ectoplasmatica
Tre componenti sovrapposte:
Nel registro grave: un rumore persistente, ma variabile nell’intensità nel timbro e nell’intonazione.
Nel registro acuto: una successione di effetti rumoristici con direzione melodica discendente: ognuno di essi inizia piano, diventa più forte e poi scompare gradualmente.
Nel registro medio: un pulviscolo di brevi suoni (strumento spray) aumenta gradualmente di intensità.

Istruzioni
Quando il risultato finale vi soddisferà, lo dovrete salvare selezionando dal menù File l’opzione “Save Image as…“. Nominate il file così: “Classe-Nome-traccia”, ad esempio: “IB-leo-traccia1”. In questo modo salverete l’immagine che avrete creato con gli strumenti di disegno di Coagula (un file di tipo bmp): così a scuola potremo vedere l’immagine e ascoltare il suono risultante. Per consegnarmi il file avete due opzioni: 1. salvare il file su una chiavetta USB [priva di virus!!!] e portarmelo a scuola 2. Inviarmi il file di immagine (bmp) come allegato in una mail all’indirizzo: aulodie@gmail.com

Charles Mingus – Boogie stop shuffle

Prima che finisca l’anno scolastico proviamo a suonare l’ultimo brano con le terze.

Ecco lo spartito per la composizione Boogie stop shuffle di Charles Mingus. Cliccando sul link arriverete alla pagina di noteflight.com su cui ho caricato lo spartito.

L’organico è:

  • flauti traversi
  • flauti dolci
  • pianoforte
  • tastiere
  • chitarra
  • violoncelli
  • percussioni

Andando su  Boogie stop shuffle  in noteflight potrete ascoltare tutti gli strumenti o eventualmente selezionare solo la parte del vostro strumento. Inoltre vi consiglio di iniziare riducendo la velocità del brano (c’è un cursore per cambiare il tempo nell’angolo in basso a sinistra dello schermata di noteflight).

Per chi avesse problemi con noteflight, ecco il nostro arrangiamento anche in versione audio [quindi però non si può cambiare il tempo di esecuzione]

Qui invece la versione originale.

Il brano è rapido e le parti per i flauti traversi sono un po’ difficili. Ce la faremo??? Coraggio

Live in Borgonuovo

Ecco una selezione dei brani che abbiamo eseguito quest’anno con tutte le classi:

Prime:

  • Go down Moses
  • The lion sleeps tonight

Seconde:

  • Don’t worry be happy (Bobby Mc Ferrin)
  • Serenade to a cuckoo (Roland Kirk)

Seconde/terze:

  • Halleluja (Leonard Cohen) [in collaborazione con gli insegnanti di strumento musicale]

Melodiosi risultati

Ecco i primi risultati dell’Esercizio di composizione n.1 “dagli accordi alla melodia” nelle classi seconde.

Come esempio del lavoro svolto ho scelto le melodie composte da Laura C. e Jacopo M. (bravi, ottimo lavoro!) Eccole qui.

Vodpod videos no longer available. Vodpod videos no longer available.

Se non ricordi (o vuoi conoscere) le indicazioni per realizzare questo esercizio vai al post Dagli accordi alla melodia: esercizio di composizione n.1.

Ecco inoltre i link alle melodie arrivate ad oggi. Complimenti! Attenzione però, ci sono ancora un po’ di cose da aggiustare. Le vedremo assieme in classe.

Marco D.P. – Enrico M. – Michele M. – Alessandro C. – Laura B. – Enrico.Luca

Serenade to a Cuckoo

Abbiamo registrato il brano Serenade to a Cuckoo in classe con la II A e la II B.

L’organico:

  • 3 flauti traversi
  • 12 flauti dolci
  • 3 violoncelli
  • 6 chitarre
  • 12 tastiere
  • un tamburello

Le improvvisazioni sono di:

  • Bashir (flauto dolce)
  • Laura C. (pianoforte)
  • Iris (flauto traverso)
  • Ibti (flauto dolce)
  • Camilla (chitarra)

Grandi!

Che ve ne pare?